Brisighella si racconta: A Piero Ferrari, l’ultimo Trofeo Bandini della Bottega Bartoli e Cornacchia

Curiosità e aspettative per la cerimonia della ventesima consegna del Trofeo Lorenzo Bandini, domenica 2 giugno alle ore 18 nella piazza Marconi di Brisighella, assegnato al vice presidente Ferrari, Piero.

Piero Lardi Ferrari, all’autodromo di Monza

Lo hanno annunciato il presidente dell’associazione brisighellese, Francesco Asirelli, insieme a Jonathan Giacobazzi entrato nel Comitato d’Onore del Trofeo Bandini, e braccio destro del vicepresidente della Ferrari. L’annuncio, durante la recente presentazione a Bologna dell’annuario di Formula 1, che l’editore Vallardi dedica ogni anno ai momenti più salienti del campionato appena concluso e con servizio dedicato alla 19° edizione del Trofeo Bandini consegnato al pilota Bruno Senna lo scorso 15 luglio a Brisighella, scatena già l’interesse dei media.

Anfiteatro Spada di Brisighella, luglio 2012. Il pilota Bruno Senna insieme al sindaco di Brisighella Davide Missiroli e a Gabriella Bandini, sorella di Lorenzo. (immagine di S.Cantoni)

Mai come in questa edizione l’organizzazione saprà creare intorno all’evento un irresistibile glamour sostenuto dal nome e legato all’entourage della scuderia modenese. Invece, ancora riserbo sugli altri nomi che riceveranno i riconoscimenti correlati al Trofeo, quali le Medaglie d’Oro Emilia Romagna, Città di Brisighella e Fonderie Morini. Asirelli tuttavia si ’sbottona’ con qualche anticipazione sulla cerimonia che ritorna nella centrale Piazza Marconi, sotto la Via degli Asini, abbandonando l’anfiteatro di Via Spada, location delle ultime edizioni. Atteso, soprattutto, l’arrivo a Brisighella della F1 appartenuta al pilota Gilles Villeneuve (lo scorso anno, il trentesimo della sua morte), la stessa che sabato 1 giugno sarà esposta in Piazza Maggiore a Bologna; e conferma anche le tappe che la manifestazione toccherà, domenica 2 giugno, prima della consegna dell’ambito riconoscimento sotto i Tre Colli, legando la Motor Valley da Maranello a Brisighella, passando per Bologna, Imola e Faenza.

Il Trofeo Lorenzo Bandini

Da dodici anni il Trofeo non finiva nelle mani di un ferrarista: nel 2000 fu consegnato al pilota Ferrari Jarno Trulli e ritorna quest’anno alla Ferrari nelle mani del suo vicepresidente. Nell’arco del ventennio della manifestazione sono stati otto i Campioni del Mondo di F1 onorati col premio brisighellese della bottega Bartoli e Cornacchia che chiude quest’anno l’infornata della sua produzione proprio con il Trofeo Lorenzo Bandini, sfortunato pilota di origini brisighellesi, morto al volante di una Ferrari sul circuito di Montecarlo.

I ceramisti brisighellesi Valter Bartoli e Adelmo Cornacchia

Ma corsi e ricorsi storici sembrano non esaurirsi continuando a legare la ceramica di Brisighella alla scuderia del Cavallino: la storica bottega brisighellese di Valter Bartoli e Adelmo Cornacchia realizzò il primo Trofeo Bandini nel 1992, che premiò il pilota ferrarista Ivan Capelli, e chiude l’attività artistico-artigianale con l’ultimo trofeo di ceramica dedicato a Piero, il figlio del Drake, l’ingegnere Enzo Ferrari.

La bottega chiude i battenti e per la prossima edizione? Asirelli pensa già a un bando aperto a tutti i ceramisti della provincia di Ravenna, interessati a spendere la loro creatività per un nuovo simbolico segno della vittoria. Sarà tra le novità dell’edizione 2014.

Margherita Rondinini

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>