Brisighella si racconta: Carnevale dei Ragazzi, coriandoli e stelle per un’allegoria di mezza Quaresima

Amministrazione comunale e parrocchia di San Michele arcangelo posticipano la parata allegorica a domenica 10 marzo e il Carnevale dei Ragazzi, che quest’anno giunge alla quinta edizione, sarà per la comunità dei Tre colli una festa di mezza Quaresima.

I tempi per organizzare l’animazione allegorica lungo le vie del centro storico, come per il Presepe Vivente, coinvolgono molti gruppi di giovani e volontari attivi sul territorio. Si conferma una massiccia partecipazione all’iniziativa e in questo caso la voglia di fare per divertirsi all’insegna del semel in anno licet insanire è già presupposto ideale per il buon esito di una festa dello stare insieme e del ritrovare il piacere dell’incontro e del divertimento.

Stimato un coinvolgimento di oltre 200 figuranti provenienti dall’intero territorio per una parata allegorica “dove le tradizioni si uniranno a spettacolo, canto e ballo – precisa la coordinatrice dell’evento Laura Soglia -. Sarà per tutti, bambini e adulti, un Carnevale ‘povero’ all’insegna dello stato contingente, ma dove la ‘ricchezza’ sarà determinata dalla fantasia di ognuno e dalla creatività nel riciclo, recupero e trasformazione di cose ‘vecchie’ riadattate per l’occasione, ma con pochissima spesa.”

L’animazione coinvolgerà gruppi di parrocchie e frazioni di Brisighella e dintorni, così come è certa la partecipazione della numerosa e sempre creativa contrada di Sancti Ruffilli, di Pieve Tho, dei giovani Brassichelli del Circolo Borsi, del team Lamone 4×4 e dei bambini di scuola materna ed elementare del contado di Marzeno.

Non mancheranno i Tamburi medioevali, i cavalieri in maschera della scuderia Bertelli in sella a destrieri bardati, l’associazione Artificio con acrobazie circensi sui trampoli e i ragazzi dell’associazione Arcea di Pian di Sopra con animazioni ludiche dedicate ai piccoli. Durante la sfilata è assicurato il servizio di vigilanza dei volontari del Cvb, mentre il Circolo Borsi curerà in piazza Carducci il funzionamento di uno stand gastronomico e i volontari Avis e Aido saranno presenti nei loro gazebi per la promozione associativa.

Tamburi medioevali di Brisighella

La parata Una fiat 500 decapottabile pilotata dal contradaiolo di San Ruffillo Andrea Dalle Fabbriche aprirà l’animato corteo. Al suo fianco, Miss Segavecchia, la prorompente valletta d’onore del Carnevale. C’è riserbo sulla sua vera identità, ma è garantito che distribuirà, a fine sfilata sul palco in piazza Carducci, diplomi e omaggi a ogni gruppo mascherato, dispensando baci di rito insieme a fiori e coriandoli. Saranno come sempre i navacci per la vendemmia, carriole e carri agricoli per il trasporto del fieno a essere trasformati in siparietti di animazione per garantire l’immancabile effetto sorpresa.

Percorso Il ritrovo per gruppi e singole maschere è alle ore 14 in piazza Carducci da dove la parata partiràrà alle 15 diretta in via Fossa per raggiungere piazza Marconi. Poi il corteo scenderà lungo via Porta Fiorentina per proseguire lungo via Roma fino a piazzetta IV Novembre. Da qui, la sfilata muoverà diretta verso via Baccarini per concludersi in piazza Carducci per la premiazione.

Margherita Rondinini

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>