Brisighella si racconta: Il ‘vetro di pietra’ immaginato dai ragazzi dell’Istituto comprensivo ‘G.Ugonia’, alla mostra di Zattaglia

Anche i bambini e ragazzi dell’Istituto comprensivo ‘G.Ugonia’ di Brisighella partecipano alla mostra di Zattaglia – inaugurata al Centro culturale ‘M.Guaducci’ sabato 20 aprile – dedicata al lapis specularis e alla presenza dell’uomo all’epoca delle attività estrattive del vetro gessoso nella grotta della Lucerna e sul territorio della Vena.

La scuola Secondaria di primo grado ‘G.Ugonia’ di Brisighella

Al Centro Guaducci, ai piedi di Monte Mauro, altura simbolo del Parco della Vena del gesso romagnola, sono esposti gli elaborati sul tema del vetro di pietra, che partecipano a un concorso indetto dall’Unione dei Comuni coinvolgendo gli istituti comprensivi di Brisighella, Riolo Terme e Casola Valsenio, dalla Materna alla Secondaria di primo grado. Ai vincitori, indicati da una commissione, è offerta una gita educativa alle sale del Museo di Scienze naturali ‘Malmerendi’ di Faenza (per elementari e medie), mentre alle Materne andrà un buono acquisto per cancelleria.

Il poster manifesto della mostra a Zattaglia firmato dall’artista faentino Cesare Reggiani

Il carattere della mostra è didattico con studi, ricerche e composizioni delle classi, che hanno lavorato sul tema del lapis specularis. Da sabato 20 aprile fino al 15 giugno prossimo, il repertorio esposto applica la fantasia libera alle nozioni scientifiche come in un plastico della Vena del gesso (3^ Primaria Brisighella) o in alcuni esempi di tessitura e oggetti in terracotta di epoca romana (3^ Primaria Fognano), ma anche su modalità giocose (4^ Primaria Fognano) con l’esempio di ‘pubblicità paleolitica’ dove la scoperta dell’agricoltura fa immaginare l’abbandono della clava. Partecipa anche il plesso di Marzeno con disegni e cartelloni elaborati dalle classi 2^ e 4^ Primaria.

Margherita Rondinini

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>