Gusto & Benessere nelle 4 sagre per Tre Colli

Dopo gli assaggi di ottobre di Mora romagnola, agnellone e castrato, nelle prossime quattro domeniche di novembre il Borgo si prepara a una carrellata di altri sapori del territorio in un’abbondanza di prodotti tipici protagonisti della rassegna 4 sagre per Tre Colli.

Il gusto tuttavia non trascura il benessere e si abbina alle escursioni con l’iniziativa Trekking nel cuore del Parco, promossa da Parco regionale Vena del gesso in collaborazione con il Comune. L’invito a scoprire la Vena e le sue aziende agricole è per tutto il mese di novembre, con escursioni il sabato mattina, partendo dalla piazzetta del Monte di Brisighella (ore 9) insieme a Davide Fabbri, guida del Parco regionale. Sabato 2 novembre passeggiata in zona Monte Mauro con degustazioni di vini, confetture e conserve (La Felce), salumi di Mora e formaggi bio di mucca, capra e pecora (Rio Stella).

Gli itinerari del sabato si legano alle domeniche gastronomiche dell’ormai storica rassegna, 4 sagre per Tre Colli. Taglio del nastro domenica 3 novembre con il più opulento dei quattro appuntamenti. Lo slogan “vieni a fare il porco” rivolto a turisti, gastronauti e appassionati di buona tavola rimanda all’uccisione del maiale, ma anche alla memoria della festa che per l’occasione si svolgeva nell’aia delle case coloniche, come una sorta di “rottura del salvadanaio” poiché la lavorazione delle carni del maiale contribuiva a dare ricchezza per tutto l’anno.

In piazza Carducci il rito di un tempo, dalle 10.30 alle 11.30, si ripete nel pomeriggio, dalle 15 alle 16. Un esperto norcino sarà all’opera dimostrando la lavorazione delle carni e la preparazione dei saporiti “ciccioli” (pezzetti di carne di maiale cotti nel grasso e venduti caldi). In aggiunta, anche coppa di testa, salsicce, prosciutti e salami di Mora romagnola in un trionfo di sapori che – semel in anno – invitano a ‘trasgredire’ nello stand gastronomico e nei ristoranti con menu in tema con la festa del momento.

In centro storico, esposti sulle caratteristiche bancarelle anche i prodotti tipici autunnali del territorio con un contorno di musica e attrazioni. Quest’anno al trenino turistico si aggiunge una passeggiata con l’asino, dal centro storico fino al centro visite Ca’ Carnè, attraverso i tre Colli e il museo-parco geologico ‘Monticino’ con degustazioni di vini del Parco regionale. Anche il fortilizio della Rocca rimane aperto nelle 4 domeniche di sagra in orario continuato, dalle 10 alle 17.

A corredo dell’opportunità gastronomica delle quattro sagre di novembre sono in corso poi diversi allestimenti espositivi: al Museo Ugonia prosegue la mostra dell’artista Nedo Merendi; alla Galleria d’arte la mostra mercato del ‘C’era una volta il ricamo’ e nella chiesa del Suffragio rimangono esposte fino al primo dicembre le ceramiche di Pia Tomba e Camilla Vassura.

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>