Frutti d’autunno nella sagra della Pera volpina e del Formaggio stagionato

Domenica 10 novembre un originale mercato dei frutti autunnali e dei formaggi stagionati celebra la “Sagra della Pera Volpina e del Formaggio stagionato”

Nel secondo appuntamento della 4 sagre per Tre Colli è allestito un originale mercato dei frutti autunnali e dei prodotti tipici della collina, dove la regina ed il re della giornata sarà la pera volpina.

Le pere volpine, piccole, tonde e dure erano un prodotto tipico della valle del Lamone. La sagra ha contribuito nel corso degli anni alla riscoperta delle proprietà di questo frutto dimenticato, offrendo la possibilità di riassaporarlo. Sulla scia della tradizione ritrovata, domenica lungo le vie del centro storico di Brisighella si uniranno i sapori di nespole, sorbe, giuggiole, castagne, cotogne e mele selvatiche: sapori autunnali che possono diventare dolci rustici grazie a ricette intriganti. Quella più gradita abbina, anzi cuoce, le pere volpine nel vino rosso: meglio il Sangiovese, ma c’è chi propende anche per la Cagnina.

Ad esempio le pere volpine vengono consumate bollite, cotte in acqua o vino, oppure al forno. Ottimo è l’abbinamento con il formaggio di Brisighella, fresco o stagionato, come un pecorino che viene invecchiato in grotte di gesso con procedimento di antica tradizione locale. Durante la sagra dalle ore 10,30 alle 11,30 e dalle 15 alle 16 in Piazza Carducci sarà possibile assistere a una dimostrazione della prima fase della trasformazione del latte con l’aggiunta del caglio che permette la coagulazione e la preparazione del formaggio.

Nelle vie del centro storico, in piacevole abbinamento, saranno esposti sulle caratteristiche bancarelle anche i prodotti tipici autunnali Copaf del territorio con un contorno di musica e attrazioni.

A corredo dell’opportunità gastronomica delle quattro sagre di novembre sono in corso poi diversi allestimenti espositivi: al Museo Ugonia prosegue la mostra dell’artista Nedo Merendi; alla Galleria d’arte la mostra mercato del ‘C’era una volta il ricamo’ e nella chiesa del Suffragio rimangono esposte fino al primo dicembre le ceramiche di Pia Tomba e Camilla Vassura.

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>