Presepe vivente: un gesto di memoria che porta alla capanna

Nella capanna del Presepe vivente, domenica 22 dicembre, il Bambino è Vittoria, figlia di Marta e Claudio Morara, direttore artistico delle Feste medioevali, nei ruoli di Madonna e san Giuseppe. Per il secondo anno, dopo la ripresa, la rappresentazione vede la regia di Angela Esposito, con la partecipazione di oltre cento figuranti.

Vittoria Morara è il Gesù Bambino del Presepe vivente 2013.

Vittoria Morara è il Gesù Bambino del Presepe vivente 2013.

“Il presepe vivente coinvolge l’intera comunità – precisa la regista Angela Esposito – richiamo alla famiglia sulla fascia dell’Unione pastorale: dall’Asilo alle scuole elementari e di catechismo, dalle parrocchie alle associazioni di volontariato.” L’iniziativa è sostenuta anche da Amministrazione comunale, Pro loco e Coro cittadino con trenta voci miste di Brisighella e Fognano, dirette da Angelo Stefano Soglia.

Il gruppo dei pastori del deserto accampati intorno alla fontana vecchia.

Il gruppo dei pastori del deserto accampati intorno alla fontana vecchia.

Ripreso l’anno scorso dopo 12 anni di assenza “nasce dalla povertà, dice la regista, e a parte alcune spese strettamente necessarie, la forza lavoro è unicamente frutto della disponibilità di famiglie e volontari per scenografie, costumi e apparato della capanna.” A questa si sono dedicati gli alpini del gruppo ‘Sirio Baldi’, il supporto tecnico (audio) è del gruppo parrocchiale di Errano e l’impianto luci di Claudio Morara. Più di cento i figuranti di Brisighella, San Ruffillo, Pieve To, Fognano, Villa Vezzano, Zattaglia, San Martino e San Cassiano, insieme agli scout del gruppo ‘Madonna del Monticino’, a volontari e associazioni del territorio. L’evento trova poi valenza solidale e il ricavato dell’offerta libera sarà destinato interamente (al netto delle spese) alla parrocchia di Brisighella per il restauro alla facciata della Collegiata, dove a fine rappresentazione tutti i figuranti parteciperanno alla Messa delle ore 18.30.

Formula itinerante come nella scorsa edizione. Unirà le due piazze principali (Carducci e Marconi) con tre quadri viventi, e già dal primo pomeriggio di domenica 22, sono allestiti i vari accampamenti di pastori di montagna, collina e deserto con fuochi, tende e animali di corte. Alle 17 in piazza Carducci, l’inizio della rappresentazione con il quadro dell’Annunciazione, poi in corteo con Maria, la scena si sposta in piazza Marconi per gli altri due quadri: la Visita a Elisabetta e l’Apparizione dell’Angelo. Da qui inizia il ‘viaggio’ a dorso d’asino di Maria e Giuseppe, verso la capanna all’anfiteatro Spada, raggiunti da angeli, pastori e il corteo dei Magi col loro seguito di paggi e danzatori.

Figure a grandezza naturale nel Presepe del loggiato, a Fognano (foto P.Prato)

Figure a grandezza naturale nel Presepe del loggiato, a Fognano (foto P.Prato)

Il presepe pèolicromo donazione dei ceramisti valter bartoli e adelmo Cornacchia alla chiesa del SS.Criocifisso di Zattagliua.

Il presepe policromo donazione dei ceramisti Valter Bartoli e Adelmo Cornacchia alla chiesa del SS.Cuore di Zattaglia (foto S.Cantoni).

Tra arte e tradizione, il presepe vivente è poi fulcro di un itinerario espositivo, che dalla chiesa del Suffragio (con i presepi ‘fatti in casa’) giunge nella chiesa di Santa Croce (via Spada) con i presepi in movimento del Borgo delle Meraviglie, degli artisti-artigiani Gualtiero Grilli e Antonino Melara. L’itinerario presepiale si allarga anche nelle frazioni: a Fognano con il presepe di figure a grandezza naturale, sotto il loggiato di palazzo Focaccia; e a Zattaglia, nella chiesa del SS.Cuore di Gesù con il presepe policromo, donazione dei ceramisti Valter Bartoli e Adelmo Cornacchia.

Margherita Rondinini

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>