OltreValle: vi spieghiamo la Cooperativa di Comunità

La Cooperativa di Comunità OltreValle, nata dal percorso di partecipazione “Brisighella Nuova 2.0: Comunità Ospitale” concluso nell’aprile scorso, opera sul territorio brisighellese dall’estate 2013, ed offre al turista in visita nel borgo proposte esperienziali a contatto con la comunità e le eccellenze del territorio.

006Brisighella

“OltreValle – spiega Luciano Bassan, socio della cooperativa – è una nuova realtà imprenditoriale creata da un primo gruppo di brisighellesi che vuole proporsi come  nucleo di aggregazione operativo, un volano per tutti coloro che intendano presentare e concretizzare progetti utili per la città, dando vita ad una vera e propria rete operativa sul territorio.”

Lo scopo prioritario che muove questa progettazione è quello di potenziare la promozione turistica e culturale del territorio brisighellese, con un approccio votato al coinvolgimento di tutta la comunità locale sotto i principi di un turismo propriamente responsabile. OltreValle svolge attività di rete all’interno del territorio per mettere a sistema tutte le esperienze e le potenzialità offerte da coloro che da tempo operano nella e per la comunità; inoltre promuove percorsi turistici e culturali, in ottica di responsabilità e di sostenibilità per la comunità di riferimento.

L’idea originale di questo progetto è quella di sviluppare una promozione strutturata ed efficace del territorio collinare. La promozione riguarda sia l’ambito turistico, che quello culturale considerando come fattore chiave appunto il territorio e la comunità, con la loro storia e le loro tradizioni, ma anche capaci di offrire una diversità di proposte molto ampia in grado di raggiungere differenti tipologie di persone.

Gruppi di lavoro al progetto Brisighella Comunità Ospitale, Marzo 2013

La cooperativa “OltreValle” vuole svolgere le seguenti attività a servizio della comunità:

  • Sviluppo di una rete di attori locali per la promozione turistico-culturale del territorio;
  • Costruzione di offerte turistiche di comunità;
  • Promozione di tutte le realtà operanti sul territorio nei diversi ambiti, agricolo – culturale – commerciale – turistico – naturalistico – ambientale.
  • Promozione e sviluppo di strumenti per la partecipazione attiva dei cittadini alla vita turistico-commerciale della comunità.

La logica di fondo è quella deturismo responsabile di comunità, una nuova forma di accoglienza turistica, recentemente sviluppatasi in Italia in alcuni borghi e valli, in particolare dell’Appennino centro-settentrionale, ancora autentici ed integri, il cui scopo è coinvolgere la collettività in tutte le sue forme organizzate, pubbliche e private, per promuovere in modo sinergico e partecipato lo sviluppo sostenibile turistico del territorio. Questa originale forma di ospitalità turistica coinvolge tutta quella parte di popolazione di un borgo o di una valle che è disponibile a qualificare e arricchire l’accoglienza e l’ospitalità del proprio territorio, offrendo esperienza, competenza e testimonianza della cultura materiale del luogo, come vecchi mestieri, tradizioni, gastronomia tipica, produzioni locali di qualità, artigianato tradizionale. E’ tutta una comunità che si impegna a prendere per mano il turista in questo percorso di conoscenza e condivisione di una “vacanza” nel proprio borgo, nella propria valle. Si sviluppa in questo senso quello che viene definito il marketing esperienziale legato al turismo, laddove il consumatore assume un ruolo centrale. Il turista non è più soltanto colui che fisicamente fa la vacanza, ma è un soggetto che viene mosso da motivazioni intrinseche, legate a tematiche sociali ed ambientali, e da emozioni suscitate dai luoghi e dalle comunità che visita.

In pratica occorre lavorare con nuove funzioni di produzione dei consumatori, che non sono più soltanto fruitori di un servizio o di un bene, ma sono produttori di legami sociali e simbolici connessi a determinati prodotti e servizi, che a loro volta generano valore per l’impresa e per la comunità.

Noleggio bici Brisighella

Alcuni turisti pronti per la visita del borgo in mountain bike

Anche quest’anno sarà attivo il noleggio mountain bike in centro, assieme al noleggio di attrezzatura per il Nordic-Walking. La Cooperativa proporrà inoltre moltissime attività rivolte agli ospiti temporanei del borgo, tra le quali ricordiamo: laboratori di cucina, corsi d’italiano per stranieri, visite guidate al centro cittadino e al Parco Regionale della Vena del Gesso, degustazioni di prodotti tipici e ovviamente escursioni in mountain-bike e nordic-walking.

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>