A Brisighella “musica per crescere” con la Scuola di Musica Masironi

Domenica 13 aprile 2014, nell’incantevole borgo medievale brisighellese, si è svolta la Quinta Edizione della manifestazione “Musica per crescere”, nata nel 2008 con l’obiettivo di far incontrare bambini e famiglie che utilizzano la metodologia Suzuki per lo studio di uno strumento musicale. foto 13 aprile a Brisighella Detto anche “metodo della lingua madre”, il metodo Suzuki si fonda sull’idea che “OGNI BAMBINO PUO’” imparare a suonare con lo stesso meccanismo con cui apprende a parlare: fondamentale in questo percorso è quindi il ruolo della famiglia che crea attorno al bambino un ambiente favorevole. Lo studio di un repertorio comune è un pilastro fondamentale del percorso suzukiano, ecco il motivo per cui è possibile realizzare un concerto in una sola giornata . foto 13 aprile-1 A Brisighella, presso la Scuola di Musica “A. Masironi”, sono giunte oltre sessanta famiglie provenienti dalle seguenti scuole: C.E.M.I. (Centro di Educazione Musicale Infantile) di Bologna, Scuola di Musica della Biblioteca di Caldogno – Vicenza, Scuola Athenaeum Musicale Fiorentino, Firenze e Scuola “Antonio Masironi” di Brisighella. Quattro i docenti suzuki che hanno guidato la giornata: Irene Elena, Gloria Dal Sasso, Marianna Bovini, Paola del Sordo e Davide Fabbri. Dopo una lezione mattutina, la giornata è proseguita con la visita alla Rocca di Brisighella, dove i piccoli musicisti hanno avuto l’opportunità di esibirsi all’interno del suggestivo cortile. Il concerto conclusivo si è svolto presso il Teatro all’Aperto di Via Spada che ha visto protagonisti oltre sessanta bambini suonare insieme con spontaneità e allegria.

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>