Tornano i Giovedì sera con il Teatro Ragazzi

Sei spettacoli delle più qualificate compagnie italiane, dopo il clamoroso successo di pubblico della scorsa edizione, tornano, anche per l’estate 2014, i giovedì sera al Teatro di via Spada di Brisighella con alcuni dei migliori spettacoli del Teatro per Ragazzi italiano.

Logo Brisighella

La rassegna, giunta al suo quarto anno di programmazione e nata dalla felice collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Brisighella e Accademia Perduta/Romagna Teatri, è inserita nel cartellone di Brisighella… Sogno d’Estate.

L’edizione 2014 della rassegna si presenta particolarmente estrosa e poetica, con spettacoli che spaziano da fiabe tradizionali a racconti originali e, come nel passato, sarà arricchita da un grande evento di chiusura allestito nella centrale Piazza Carducci.

Ad aprire il cartellone, presso il Teatro all’Aperto di V.Spada, sarà Il Baule Volante, già più volte applaudito sul palcoscenico brisighellese, con lo spettacolo Attento Pierino… Arriva il lupo! tratto dalla celebre fiaba Pierino e il lupo musicata da Sergej Prokofiev (3 luglio alle ore 21,15). Seguirà Sotto la neve. Minuetto d’inverno, una delle più recenti e già acclamate produzioni di teatro per ragazzi di Accademia Perduta. Lo spettacolo, di Marcello Chiarenza, è interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola (10 luglio alle ore 21,15). I Fratelli di Taglia presenteranno poi Alice, rilettura del classico Alice nel paese delle meraviglie, realizzato con maschere e canti dal vivo (17 luglio alle ore 21,15), per poi lasciare il palco a Ferruccio Filipazzi con il poetico La notte dei racconti, pièce che si avvale delle immagini di Massimo Ottoni, realizzate con sabbia e acquerello (24 luglio alle ore 21,15). La compagnia Nonsoloteatro presenterà poi Ernesto Roditore, guardiano di parole, spettacolo dal cui successo è nato anche un omonimo libro, che andrà in scena il 31 luglio alle ore 21,15. Come accennato, per l’ultimo appuntamento di questa edizione, la rassegna si sposterà in Piazza Carducci dove, giovedì 7 agosto alle ore 21,15, il Teatro Pirata proporrà per le famiglie della città il Gran Circo dei Burattini!

Tutte le rappresentazioni sono ad ingresso gratuito!

Presso il Teatro all’Aperto di V.Spada:

Giovedì 3 luglio – ore 21.15
Il Baule Volante
“ATTENTO PIERINO… ARRIVA IL LUPO!”
di Andrea Lugli – tratto da Pierino e il lupo di Sergej Prokofiev
con Liliana Letterese, Andrea Lugli, Nicola Zampieri
regia di Andrea Lugli

La celebre fiaba di Pierino e il lupo, musicata da Sergej Prokofiev, narra la storia di un ragazzo che, con l’aiuto dei suoi inseparabili amici animali, riesce a catturare un ferocissimo lupo.
Ogni personaggio della storia è contraddistinto da uno specifico strumento musicale che ne facilita l’identificazione e che ha reso giustamente notissima questa fiaba musicale che Prokofiev aveva composto con lo scopo di educare alla musica i ragazzi delle scuole elementari russe.
L’allestimento vede in scena un direttore d’orchestra-narratore, che presenterà e condurrà i bambini attraverso la storia, messa in scena da una serie di pupazzi animati a vista.

Attento Pierino 1

Giovedì 10 luglio – ore 21.15
Accademia Perduta/Romagna Teatri
“SOTTO LA NEVE. MINUETTO D’INVERNO”
di Marcello Chiarenza
con Mariolina Coppola e Maurizio Casali
coordinamento Claudio Casadio
musiche originali Carlo Cialdo Cappelli

Quando la Signora Verde torna a casa dalle vacanze, si ritrova di fronte ad un ospite inatteso: nel salotto di casa sua sonnecchia uno strano personaggio, simpatico ma un po’ invadente, che si presenta come Signor Bianco. Presto si scoprirà che costui altri non è che l’inverno, giunto innanzi tempo, per fare il suo lavoro, che è quello di imbiancare e di mettere a dormire le cose. È l’inizio di una serie di micro avventure comiche, durante le quali il Signor Bianco ricopre di neve e di gelo l’intera casa, sia dentro che fuori, mentre la Signora Verde fa di tutto per spingere lo scomodo ospite per lo meno al di là della porta, nel giardino. Sotto la neve dipinge con allegria e con poesia l’alternanza del caldo e del freddo nel ciclo delle stagioni: il tutto in un gioco buffo e gaio, portato avanti con ironia e con dolcezza da due attori-clown che coinvolgono di volta in volta il pubblico dei piccoli e dei grandi spettatori.

Sotto la neve OKK2

Giovedì 17 luglio – ore 21.15
Fratelli di Taglia
“ALICE”
scritto e diretto da Giovanni Ferma e Daniele Dainelli
con Giovanni Ferma e Marina Signorini

Quella di Alice è un’avventura fantastica in un mondo straordinario e pieno di personaggi divertenti. Tutto comincia con una caduta in un pozzo e prosegue con diversi incontri sorprendenti a metà tra il sogno e il gioco. A differenza di tante favole scritte in quel periodo (siamo a metà del 1800) questa storia non ha una morale, bensì è un inno alla fantasia e al sogno. Ed anche nella nostra trasposizione teatrale, Alice vive di fantasia pura, attraverso la magia del Bianconiglio, viene travolta da quello che succede e, insieme a lei, anche gli spettatori sono coinvolti nelle sue avventure e nei suoi pensieri in uno spettacolo nel quale accadono cose assurde, impensabili nella vita di tutti i giorni.

ALICE

Giovedì 24 luglio – ore 21.15
Ferruccio Filipazzi
“LA NOTTE DEI RACCONTI”
di Ferruccio Filipazzi
con Ferruccio Filipazzi e Massimo Ottoni

Un padre e un figlio. Il figlio interroga. Il padre risponde. Con una storia. È sempre stato così. Il figlio viene al mondo, si guarda intorno, prova a vivere, arrivano le prime domande. E qualcuno più grande di lui prova a rispondere. La storia siamo noi: le nostre storie passate, la storia che stiamo vivendo, le storie che vivremo. Arriva l’estate, padre e figlio vanno in vacanza, campeggio “selvaggio” al lago (al papà piace pescare): scelgono un bel prato con un albero per avere un po’ d’ombra, chiedono il permesso e piantano la tenda canadese. Dopo una giornata passata a giocare con i bambini del lago, la sera si ritrovano, entrano carponi nella tenda, ma non mettono la testa in fondo dove stanno i cuscini, tengono la testa fuori ad annusare l’erba, poi si girano a pancia in su e guardano in alto. E parlano. Guardano il cielo, le stelle e parlano di mondi lontani, di quanto è grande l’universo e piccola la Terra. Al bambino vengono in mente tante domande che lui chiama strane, diverse, un po’ difficili, e il papà racconta storie che il bambino non ha sentito mai…

Giovedì 31 luglio – ore 21.15
Nonsoloteatro
“ERNESTO RODITORE, GUARDIANO DI PAROLE”
di e con Guido Castiglia
musiche originali di Alberto Zoina
regia di Guido Castiglia

Un topo, è rimasto solamente un topo di biblioteca a difendere le parole scritte, parole d’inchiostro nero su carta ingiallita, parole sagge, buffe o tenere come una carezza. “Da fuori” vogliono entrare per distruggere i libri, vogliono zipparli nella grande memoria del computer centrale e poi distruggerli, bruciare tutta quella carta ingombrante; ma il topo di biblioteca, il signor Ernesto Roditore, sa cosa deve fare: mangiare tutti i libri per poterli ancora raccontare.
Da dicembre 2006 lo spettacolo è diventato anche un libro: Ernesto Roditore, guardiano di parole è edito dalla Fondazione Alberto Colonnetti.

Presso Piazza Carducci:

Giovedì 7 agosto – ore 21.15
PIAZZA CARDUCCI
Teatro Pirata
“GRAN CIRCO DEI BURATTINI”
ideazione e regia di Francesco Mattioni, Silvano Fiordelmondo, Diego Pasquinelli

Due forme di spettacolo popolare e di piazza si fondono insieme per far divertire il pubblico dei bambini. Ecco il Circo con la pista di sabbia, l’orchestra, gli animali feroci, i trapezisti, i clowns, gli equilibristi, gli acrobati, i nani ecc. tutti chiusi all’interno della Baracca dei burattini, essi stessi attrazione. Il boccascena e la pista, così distanti tra loro eppure originati entrambi dal Teatro Nomade, con gli stessi itinerari e lo stesso modo di proporsi per le strade, destinati forse, alle soglie del duemila, tra realtà virtuale e satelliti, ad estinguersi. Lo spettacolo segue una scaletta di numeri e gags non privi di improvvisazioni, errori, tentativi, vittorie e sconfitte; il tutto condito con l’ironia tipica dei burattini. Il trucco c’è e si vede perché non è “vero” Circo ma non per questo è meno credibile; monsieur Loyale, Rhum e Jean i clowns, Sergej Dimitri Pugaciof il trapezista, la Donna Ercole, Vittorio il domatore di pulci, sono gli artisti di punta della troupe che si susseguono nella pista proponendo i loro numeri, le loro abilità, la loro comicità. Quindi, squillino le trombe e rullino i tamburi, ha inizio il Gran Circo dei Burattini per rapire l’attenzione e strappare l’applauso ai bambini presenti e agli adulti che li accompagnano.

L’ingresso a tutte le rappresentazioni è gratuito.
I posti non sono numerati e non sono previste forme di prenotazione.

INFORMAZIONI:

Comune di Brisighella – Settore Cultura 0546 994415
Brisighella – Iat Pro Loco 0546 81166
Faenza – Teatro Masini 0546 21306
www.comune.brisighella.ra.it
www.accademiaperduta.it

anfiteatro

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>