Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) – Patto dei Sindaci : invito alla cittadinanza.

Causa maltempo l’incontro è stato rinviato a Mercoledi 11 febbraio 2015 alle ore 20,30

presso il Foyer del Teatro Pedrini

Il Piano di azione per l’energia sostenibile è il documento chiave che mostra come l’Unione della Romagna Faentina pensa di raggiungere il proprio obiettivo di riduzione di CO2 entro il 2020. Esso definisce le attività e le misure istituite per raggiungere gli obiettivi, oltre ai tempi e le responsabilità assegnate.

Brisighella
Si invita la cittadinanza a partecipare all’incontro di presentazione del:
Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) – Patto dei Sindaci

Mercoledì 11 Febbraio 2015, ore 20.30,
presso il Foyer del Teatro Pedrini (Palazzo Comunale)
a cura di:
Ing.Massimo Donati – Comune di Faenza
Ing.Fabio Nassi – collaborazione stesura piano

Dopo l’adozione del Pacchetto europeo su clima ed energia nel 2008, la Commissione europea ha lanciato il Patto dei Sindaci per avallare e sostenere gli sforzi compiuti dagli enti locali nell’attuazione delle politiche nel campo dell’energia sostenibile.
I governi locali, infatti, svolgono un ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico, soprattutto se si considera che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 è associato alle attività urbane.
Per le sue singolari caratteristiche – essendo l’unico movimento di questo genere a mobilizzare gli attori locali e regionali ai fini del perseguimento degli obiettivi europei – il Patto dei Sindaci è considerato dalle istituzioni europee come un eccezionale modello di governance multilivello.
Al fine di tradurre il loro impegno politico in misure e progetti concreti, i firmatari del Patto si impegnano a preparare un Inventario di Base delle Emissioni e a presentare, entro l’anno successivo alla firma, un Piano d’azione per l’energia sostenibile in cui sono delineate le azioni principali che essi intendono avviare.
Al di là del risparmio energetico, i risultati delle azioni dei firmatari sono molteplici: la creazione di posti di lavoro stabili e qualificati non subordinati alla delocalizzazione; un ambiente e una qualità della vita più sani; un’accresciuta competitività economica e una maggiore indipendenza energetica. Queste azioni vogliono essere esemplari per gli altri, in modo particolare con riferimento agli “Esempi di eccellenza”, una banca dati di buone prassi creata dai firmatari del Patto. Il Catalogo dei Piani d’azione per l’energia sostenibile è un’altra eccezionale fonte d’ispirazione, in quanto mostra a colpo d’occhio gli ambiziosi obiettivi fissati dagli altri firmatari e le misure chiave che questi hanno identificato per il loro raggiungimento.
I Coordinatori del Patto, comprese le province, le regioni e le autorità nazionali, offrono ai firmatari consulenza strategica nonché assistenza tecnico-finanziaria.
Una rete di enti locali, nota come i Sostenitori del Patto, è impegnata ad amplificare al massimo l’impatto dell’iniziativa con attività promozionali, collegamenti tra i membri e piattaforme di condivisione delle esperienze.

Paes Logo

IL PATTO DEI SINDACI
L’Unione europea svolge un ruolo di primo piano nella lotta contro il cambiamento climatico. Nell’ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell’Energia Sostenibile 2008, la Commissione Europea ha lanciato l’iniziativa denominata Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), per coinvolgere attivamente le città europee nel percorso verso la sostenibilità energetica. Quest’iniziativa impegna gli enti e le amministrazioni firmatarie a superare gli obiettivi della Direttiva 20-20-20 che stabilisce entro il 2020, il raggiungimento di una riduzione del 20% delle emissioni di gas climalteranti, un risparmio energetico del 20% ed un incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili del 20%
ADESIONE AL PATTO DEI SINDACI
L’Unione della Romagna Faentina che associa i comuni di Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Faenza, Riolo Terme, Solarolo ha dato adesione formale al Patto dei Sindaci in data 16 settembre 2013.
CHE COS’ E’ IL PAES
Il piano d’azione per l’energia sostenibile è il documento chiave che mostra come l’Unione della Romagna Faentina pensa di raggiungere il proprio obiettivo di riduzione di CO2 entro il 2020. Esso definisce le attività e le misure istituite per raggiungere gli obiettivi, oltre ai tempi e le responsabilità assegnate.
Per scaricare gli allegati ed avere maggiori informazioni:
http://www.comune.faenza.ra.it/Citta/Rapporti-internazionali/Il-Patto-dei-Sindaci/Allegati2

Patto

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>