Bella esperienza a Brisighella con i “Ciceroni per un giorno”

Domenica 1′ ottobre 2017, “La Domenica nel Borgo” organizzata a Brisighella in collaborazione con l’Ass.ne i Borghi più Belli d’Italia, l’Ass.ne la Memoria Storica di Brisighella ”I Naldi-Gli Spada” e i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Brisighella, si è rivelata una giornata davvero speciale.

Antica Via degli Asini

L’evento offriva un ricco programma pensato per tutta la giornata. Il mattino, l’accesso gratuito al Museo Ugonia e la degustazione del famoso olio extra vergine di oliva presso il punto vendita C.A.B.(Cooperativa Agricola Brisighellese) “Terra di Brisighella”, che si affaccia sotto la Via del Borgo con i suoi prodotti del territorio .

Fontana Vecchia Porta Fiorentina (2)

Nel pomeriggio, dalle 15, sono entrati in scena i ragazzi delle nostre scuole in qualità di tamburini medioevali e, in maglietta e capellino bianchi, di giovani “ciceroni per un giorno”. L’iniziativa ha trovato la piena collaborazione dell’Ass.ne La Memoria Storica di Brisighella, delle insegnanti, dei genitori e dell’Ass.ne “Tamburi Medioevali”.

Porta Gabalo

Con questa opportunità è stato possibile rendere operativo il ruolo dei piccoli ciceroni che hanno sapientemente svolto e portato a termine un programma finalizzato alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale del nostro paese. Pienamente soddisfatta, quindi, la finalità di fornire uno strumento per sensibilizzare le giovani generazioni nei confronti del valore dei beni culturali e delle origini storiche del territorio di appartenenza. Il cadenzato rullo dei tamburini medioevali hanno accompagnato, partendo dalla centrale Piazza Carducci, i giovani ciceroni nelle otto postazioni prestabilite e pensate per rendere più completa la storia che riguarda il nostro piccolo Borgo.

Punto Terra di Brisighella

L’incertezza iniziale ha lasciato spazio ad una vera capacità di proporsi e di avvicinare i tanti turisti che gremivano il centro. E così fluivano le informazioni sulla storia delle nostre chiese più antiche, S.Francesco e S.Croce; sulle pricipali Porte che permettevano l’accesso all’antico Borgo: Porta Fiorentina, Porta Bonfante, Porta Gabalo, Porta delle Dame; sull’Antica Via degli Asini e dell’antica coltivazione dell’ulivo.

Via degli Asini (3)S.Francesco e S.Croce

Per poi giungere, nella parte alta, alla monumentale Rocca Manfrediana e Veneziana. La storia, raccontata, ha dato la possibilità di conoscere non solo le evidenze architettoniche del piccolo centro ma anche le attività sociali e artigianali di una comunità che qui si sono avvicendate nel tempo.

Rocca (4)

L’esperienza si è rivelata un vero successo, particolarmente soddisfatti i bambini che si sono sentiti parte attiva e responsabile dell’iniziativa e particolarmente appagati i turisti che hanno immediatamente espresso il loro pieno consenso .Il valore del passato trasmesso nelle mani delle giovani generazioni sarà un sicuro traghetto per il futuro. L’iniziativa è stato il frutto di una bella collaborazione.

S.Francesco S.Croce (2)

Un ringraziamento speciale a chi ha partecipato e ha reso possibile la perfetta riuscita dell’evento e ha fatto scaturire la voglia di continuare a mettersi in gioco, insieme, per il proprio paese. Saluti, dolcetti e ringraziamenti finali del Sindaco, che ha seguito tutta l’iniziativa, nella sede della Memoria Storica.

Sede Memoria Storica

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>